Ponticelli, pulizia a metà nel sottopasso:
restano i cumuli di rifiuti

Martedì 6 Aprile 2021 di Alessandro Bottone
Ponticelli, pulizia a metà nel sottopasso: restano i cumuli di rifiuti

Pulizia a metà per la galleria di Ponticelli, quartiere nella zona orientale di Napoli. Dopo la maxi operazione di pulizia svoltasi nei primi giorni di febbraio scorso, cumuli di erbacce e rifiuti insistono ancora lungo la rampa accessibile da via Isidoro Fuortes. L'altra, accessibile da via Attila Sallustro, è stata ripulita da quintali di rifiuti e rovi: nel tardo pomeriggio del giorno di Pasquetta è stata avvolta dal fumo intenso di un incendio.

Parliamo della "galleria dimenticata" di Ponticelli, la strada sotterranea realizzata nel periodo post-terremoto. Collega due punti del quartiere di Napoli Est e corre parallela a via De Meis, la strada interessata dall'importante cantiere dopo l'individuazione della voragine a inizio gennaio: intervento terminato la settimana scorsa.

Il sottopasso è stato costruito per far defluire l'importante traffico di veicoli che, nelle ore di punta, paralizza il centro del quartiere. La galleria - che corre per cinquecento metri nella pancia di Ponticelli - è chiusa da diversi anni per inagibilità: tombini e caditoie sono stati trafugati così come diversi metri delle barriere del guardrail. Totalmente da ripristinare gli impianti di illuminazione, aereazione e antincendio. Non sono mancati, in passato, allagamenti nel sottopasso e diverse vicende di micro-criminalità. Situazioni che hanno determinato la chiusura della strada, poi completamente abbandonata e ripulita dagli operatori della cooperativa ‘La primavera III’ che opera per conto del Comune di Napoli, competente sull'infrastruttura. Dunque, restano da recuperare i rifiuti accumulati sul carreggiata lato “bipiani”: anch’essi sono stati interessati da un rogo. Molti altri rifiuti insistono nella galleria, spesso utilizzata da tossicodipendenti e senzatetto.

In tanti si chiedono se la struttura possa tornare riutilizzabile. Al momento non ci sono progetti che prevedono la ri-funzionalizzazione della galleria che necessita di interventi e verifiche: operazioni costose per le quali non sono state previste risorse, almeno per ora.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA