CORONAVIRUS

Covid a Napoli, controlli sul lungomare
162 sanzioni per violazione delle norme

Lunedì 12 Aprile 2021
Covid a Napoli, controlli sul lungomare 162 sanzioni per violazione delle norme

l Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli tra venerdì e domenica ha controllato tra il capoluogo e la provincia 1619 persone e attività commerciali, 162 le sanzioni complessive, non solo «anticovid» ma anche per spaccio di sostanze stupefacenti, contrabbando di sigarette e gioco d'azzardo. I controlli hanno riguardato soprattutto Napoli città, a seguito delle decisioni del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, in particolare via Toledo, il Lungomare, via Partenope, via Chiaia, i Decumani. Controlli anche a mare nelle acque antistanti Mergellina e Santa Lucia.

Più in dettaglio, il dispositivo composto dal Gruppo Pronto Impiego e dal I Gruppo, integrato dai rinforzi delle Compagnie di Torre Annunziata e Giugliano, ha portato alla contestazione di sanzioni in città, tra i quartieri Montecalvario, San Ferdinando, Chiaia, Posillipo e Scampia a carico di 34 tra persone senza mascherina, in strada senza validi motivi o fuori dal proprio Comune di residenza o domicilio.

Video

I «Baschi Verdi», allertati da alcuni cittadini nel corso dei servizi di ordine pubblico, hanno fermato in via Toledo un cittadino sudanese che spintonava i passanti, molestandoli ed insultandoli; lo stesso è stato denunciato per immigrazione clandestina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che sanzionato per violazioni alla normativa anticontagio. Anche nelle immediate adiacenze dell'area portuale, il II Gruppo ha sanzionato 48 persone sorprese in strada senza comprovati motivi, fuori dal proprio comune di residenza o durante il coprifuoco. Altre sanzioni anticovid a persone ed esercizi commerciali anche in provincia, tra Portici, San Giorgio a Cremano, Caivano, Giugliano in Campania, Qualiano, Pozzuoli, Quarto, Baia, Castello di Cisterna, Pomigliano d'Arco, Palma Campania, San Gennaro Vesuviano, San Giuseppe Vesuviano, Torre Annunziata e Torre del Greco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA