Il campo di calcetto era abusivo e il titolare rubava anche l'acqua potabile: la scoperta nel Napoletano

Martedì 30 Giugno 2020 di Ferdinando Bocchetti
Gli agenti della polizia municipale di Marano hanno sequestrato un campo di calcetto, costruito senza alcuna autorizzazione, che attingeva (illegalmente) acqua potabile dalla condotta idrica comunale. I vigili, impegnati da giorni in una serie di controlli tesi a stanare i numerosi ladri d'acqua del territorio, hanno inoltre scoperto che la struttura era stata realizzata in luogo di un precedente manufatto già acquisito da anni al patrimonio immobiliare del Comune. Il titolare della struttura, a cui è stato intimato lo sgombero, è stato denunciato per furto d'acqua. L'area di proprietà comunale e il campetto saranno riconsegnate all'ente cittadino. 

  © RIPRODUZIONE RISERVATA