Marano, la Cassazione conferma le accuse all'ex sindaco Bertini: concorso esterno al clan

Lunedì 28 Settembre 2020 di Ferdinando Bocchetti

Politica e camorra, confermato il capo di imputazione più grave - concorso esterno in associazione mafiosa - per l'ex sindaco di Marano Mauro Bertini. La Corte ha accolto il ricorso della Procura di Napoli, annullando così il precedente provvedimento del tribunale del Riesame. Bertini, sindaco dal 1993 al 2006, è accusato di aver favorito un palazzinaro del clan Polverino in relazione ad alcuni appalti pubblici banditi dall'ente maranese.

LEGGI ANCHE Marano, confermati i domiciliari per l'ex sindaco Bertini 

L'ex primo cittadino è ai domiciliari dallo scorso febbraio. Sulla sua eventuale scarcerazione dovrà di nuovo pronunciarsi il tribunale del Riesame, così come disposto dai giudici della Cassazione. 

Ultimo aggiornamento: 12:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA