CORONAVIRUS

Coronavirus a Napoli, morto il palestinese Ali: «Punto di riferimento per la sua gente»

Venerdì 25 Settembre 2020 di Attilio Iannuzzo

Non ce l’ha fatta Ali, per molti un militante palestinese trasferitosi a Napoli, per i residenti del centro storico  un amico. Il covid lo ha colpito mortalmente. Inutili le cure di questi giorni. «A nulla sono valse le impegnative cure a cui è stato sottoposto - scrive il Consigliere della Seconda Municipalità Pino de Stasio sui social - ha lottato in una terra di confine, tra la vita e quel territorio che tutti noi non conosciamo ancora, ma che sicuramente è immerso di pace e serenità eterna dove non esistono guerre e divisioni. Il mio cuore piange - continua De Stasio - commosso, mi stringo attorno a tutta la comunità palestinese che con noi perde un Fratello e che sono certo ritroveremo un giorno, felice di accoglierci».
 

Video

Anche Il consigliere comunale Mario Coppeto lo ricorda con affetto: «Con chi parlerò la mattina passando per piazza Giusso? Mannaggia». Domani 26 settembre alle ore 16 si terrà una commemorazione per lui in Piazza San Domenico Maggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA