Musica, ballo e spritz: a Napoli la processione per San Gennaro ​diventa discoteca

Sabato 18 Settembre 2021 di Emma Onorato
Musica, ballo e spritz: a Napoli la processione per San Gennaro diventa discoteca

Sarebbe dovuta essere una processione per il santo patrono della città, e invece, in attesa che l’iniziativa prendesse vita, piazza Bellini si è trasformata in una discoteca a cielo aperto. Musica a tutto volume, assembramenti e persone senza mascherina che decidono di aprire le danze con un bicchiere di Spritz alla mano. Le casse che trasmettono musica pop - non di certo autorizzata - invogliano alcuni ragazzi a far partire un trenino di persone in stile capodanno. Il tutto avviene sotto gli occhi di una piazza che sembra accogliere con stupore e divertimento la baraonda che si è venuta a creare. Come se la città fosse fuori pericolo, come se nessuno corresse alcun rischio, come se Napoli non fosse più nel bel mezzo di una pandemia. Eppure alle 20.30 era stato fissato un appuntamento - lanciato sui vari canali social dall’associazione Sii turista della tua città - che avrebbe dovuto radunare un corteo per condurre il busto di San Gennaro - realizzato dall’artista Felici Meo - dal centro storico fino a Piazza del Plebiscito, fino sotto le scale della Basilica Reale Pontificia San Francesco da Paola, dove - secondo il programma - si sarebbero accese 3000 candele per omaggiare il protettore della città.  

Video

 

Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 09:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA