Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«In Naples we don't say», la tiktoker Miriam Landi incontra i fan

Sabato 25 Giugno 2022
«In Naples we don't say», la tiktoker Miriam Landi incontra i fan

Martedì 28 giugno, alle 18, la «Feltrinelli Express» di Piazza Garibaldi ospita Miriam Landi per il firmacopie del suo libro «In Naples we don’t say», pubblicato da Rogiosi Editore. Influencer di successo con 439.000 fan su Tik Tok e 53.000 follower su Instagram, Miriam Landi ha lanciato un trend: il tentativo di tradurre in inglese dal napoletano i tipici modi di dire della tradizione partenopea. Il suo libro è una raccolta di tentativi di traduzione, approfondita da racconti sui significati e sulle origini di questi modi di dire e su aneddoti personali di Miriam e, quando i modi di dire sono legati al cibo, anche da ricette che caratterizzano la cucina della nostra terra. L’ingresso all’evento è libero.

Autrice: Miriam Landi, 20 anni, è una studentessa napoletana che, sul suo account TikTok, «Spottedlandi», propone i suoi brevi video tra i quali grande successo riscuotono quelli della rubrica «In Naples we don’t say», in cui traduce i modi di dire dal napoletano all’inglese provocando un effetto comico per la distanza che c’è tra le due lingue così diverse. Nel 2021 Miriam ha ottenuto ancora più notorietà grazie alla partecipazione a «Italia’s got Talent, il programma televisivo in cui ha portato il suo repertorio, conquistando giuria e pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA