Al via il progetto «Nutri il corpo, nutri la mente – I mille giorni ad Anacapri»

Giovedì 30 Luglio 2020 di Mariano Della Corte

Si è tenuto ieri presso la sala multimediale Mario Cacace il primo appuntamento del progetto voluto da l’Oro di Capri e dal Comune di Anacapri, per incentivare la corretta alimentazione e la lettura precoce, dal titolo: “Nutri il corpo, nutri la mente - I mille giorni ad Anacapri”. Alle giovani famiglie di Anacapri con i neonati di quest’anno è stato donato un cofanetto con l’olio extra vergine prodotto dai soci de l’Oro di Capri e un libro con CD per le prime letture. Ad apertura dell’incontro è intervenuta l’assessore alle politiche educative e sociali del comune di Anacapri Manuela Schiano che ha dichiarato: “il progetto mira a tutelare la salute fisica e psichica dei nuovi nati del comune di sopra dell’isola. Dato che è scientificamente dimostrato che ciò che avviene durante la gravidanza e nei primi due anni di vita sia determinante per il futuro del bambino e per la sua crescita futura. L’attenzione alla nutrizione e alla lettura precoce ad alta voce ha ripercussioni sulla salute del bambino e sul suo sviluppo neurologico.”
 

 

Per questo l’associazione L’Oro di Capri ha donato un cofanetto contenente l’olio prodotto dagli olivicoltori di Anacapri sullo storico sentiero dei fortini a cui è stato aggiunto un piccolo libretto + CD per far ascoltare il suono di melodie e letture che possano aiutare i neonati ad avere una vita più sana e felice.
Ad intervenire, subito dopo, il sindaco di Anacapri, Alessandro Scoppa, nella veste di neonatologo e pediatra, oltre che ideatore del progetto insieme all’associazione L’Oro di Capri. Scoppa ha specificato che malattie oggi molto comuni come l’obesità , il diabete e l’ipertensione vanno combattute dalla gestazione ai primi anni di nascita, consigliando alle neomamme l’allattamento al seno ed una nutrizione sana, integrando l’alimentazione con cibi come l’olio extravergine di oliva dalla culla fino allo svezzamento. L’amministrazione di Anacapri ha così intrapreso questo percorso chiamato “i primi mille giorni”, sulla base di un protocollo interazionale voluto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, un lasso di tempo fondamentale che si ripercuote nella via dell’adulto di domani che pone attenzione alla nutrizione e all’istruzione come asset fondamentali per lo sviluppo dell’individuo. In chiusura a nome dell’associazione L’Oro di Capri è intervenuto il presidente del consorzio Pierluigi della Femina che ha dichiarato: “Abbiamo avviato questa operazione di recupero della coltivazione dell’olivo ad Anacapri circa sei anni fa e questo progetto rappresenta un ulteriore successo. Grazie alla collaborazione del comune di Anacapri e di un nucleo di soci fondatori abbiamo ripreso la coltivazione degli ulivi nella fascia costiera di Anacapri ed il progetto si espande sempre più. Vedere voi neo mamme e papà sensibili a questa iniziativa ci fa sperare bene per il futuro della nostra isola. Ha concluso l’Assessore Schiano: questo è solo la prima di una serie di iniziative che saranno portate avanti dalla nostra amministrazione per sostenere le giovani famiglie di Anacapri ed i cittadini di domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA