Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pallavolista della Nazionale perseguitata per mesi, il gip concede i domiciliari al suo stalker: «È pentito»

Martedì 1 Ottobre 2019
Pallavolista della Nazionale perseguitata per mesi, il gip concede i domiciliari al suo stalker: «È pentito»

Angelo Persico, l'imprenditore 53enne di Novara arrestato la scorsa settimana per atti persecutori nei confronti di Alessia Orro, ha ottenuto i domiciliari. Per mesi Persico aveva perseguitato la ragazza, pallavolista 21enne della Nazionale, seguendola alle partite e attraverso la creazione di profili falsi sui social, da cui le scriveva «Ti pretendo». 



LEGGI ANCHE Stalking, pallavolista della Nazionale perseguitata per mesi: uomo arrestato. Lui le scriveva su Facebook: «Ti pretendo»
LEGGI ANCHE Botte e minacce in famiglia, arrestati nelle ultime 24ore tre stalker a Ostia


La settimana scorsa la polizia ha arrestato lo stalker di rientro da una trasferta ad Olbia, dove era andato in cerca della Orro che si trovava là per un match con la sua squadra. La richiesta, presentata tramite il suo avvocato, è stata accolta dal Gip di Busto Arsizio che ha motivato la propria decisione a seguito delle dichiarazioni rese dallo stesso Persico durante il suo interrogatorio, le quali però non sono state rese note.
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Alessia Orro (@alessiaorro8) in data:

Ultimo aggiornamento: 23:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA