Coronavirus, Pasqua a casa: De Luca sorveglia, Conte rassicura le sue bimbe

Coronavirus, Pasqua a casa: De Luca sorveglia, Conte rassicura le sue bimbe
di Delia Paciello
Giovedì 9 Aprile 2020, 14:37 - Ultimo agg. 16:22
3 Minuti di Lettura

«A quanto pare era già tutto scritto, avevano già previsto tutto: l’anagramma di duemilaventi è divani e multe», così sdrammatizzano gli italiani ai tempi del coronavirus. È la settimana di Pasqua e la quarantena continua, e pare che anche il meteo si sia messo contro per beffare i cittadini: secondo le previsioni quest’anno, come non avveniva da tanto, sarà una Pasquetta di sole da trascorrere però rigorosamente a casa. E così impazzano sul web le rappresentazioni dell’ultima cena con gli apostoli collegati in videochiamata o le immagini di chi si prepara alle braciate sul balcone, pregando che De Luca non chiuda anche quelli.

Ma c’è chi si proietta oltre e pensa all’estate: abbronzatura solo su metà viso a causa della mascherina e niente fisicaccio da sfoggiare con le palestre chiuse e il cibo e la cucina che diventano uno dei principali passatempi. Sempre che si possa finalmente uscire: altrimenti c’è anche chi si attrezza con palme finte nel salone per simulare la vacanza dei sogni.
 

 

Intanto De Luca continuerà a sorvegliare i campani e non solo, eletto ormai sceriffo dell’emergenza in tutto lo stivale, mentre Conte versione latin lover rassicura le sue «bimbe» e prova a far fronte all'ostruzionismo dell'Olanda: il suo fascino sembra aver colpito le italiane e addolcire le loro giornate, ma qualcuno invoca Toldo all'Eurogruppo.

Giorgia Meloni invece ha ormai scatenato un’asta per i sussidi ai bisognosi: mille euro subito per tutti farebbero comodo, ma c’è chi ne offre 2mila e imbianca anche le case. Sono questi i meme e i commenti che invadono il web in un’Italia che non vuole abbattersi e cerca di non perdere il sorriso. L’ironia diventa così un’arma potente per affrontare la quarantena e sconfiggere in virus nonostante le difficoltà del periodo: di certo ora non manca tempo e modo di dar spazio alla fantasia, e allora in tanti si scatenano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA