CORONAVIRUS

Imprenditore agricolo si uccide a 63 anni: il figlio lo trova impiccato nel deposito degli attrezzi

Domenica 20 Giugno 2021
Imprenditore agricolo di 63 anni si toglie la vita

Tragedia nel pomeriggio a Castilenti nella zona della Valfino, in provincia di Teramo. Un uomo, A.G. di 63 anni, noto imprenditore agricolo della zona, si è tolto la vita impiccandosi. A trovare il corpo uno dei figli. Stando a quando si apprende il 63enne era uscito da casa in tarda mattinata per fare alcune faccende, almeno così aveva detto ai familiari. Ma non era ritornato per l’ora di pranzo e non rispondeva al telefonino. I familiari preoccupati hanno iniziato a cercarlo e verso le 15,30 lo hanno trovato morto in un rimesso degli attrezzi, non lontano da casa.

Video

A prestare i primi soccorsi alcuni vicini accorsi dopo aver sentito le urla di un figlio. Uno di loro ha allertato i soccorsi. E’ intervenuta un’ambulanza medicalizzata del 118 di Atri. Purtroppo i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Sono intervenuti anche i carabinieri della locale stazione per i rilievi. Il pm di turno ha dato il nulla osta per il funerale. «E’ stato un fulmine a ciel sereno. Nessuno si sarebbe mai aspettato una cosa del genere», dice il sindaco di Castilenti Alberto Giuliani che si è recato a casa dell'imprenditore per portare la vicinanza della comunità alla famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA