CORONAVIRUS

Lombardia, Gallera: ​«Per infettare me bisogna trovare due persone infette». E sui social si scatena l'ironia

Sabato 23 Maggio 2020
Lombardia, Gallera: ​«Per infettare me bisogna trovare due persone infette». E sui social si scatena l'ironia

Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia, inciampa sul concetto scientifico di RT o R0, l'indice che gli epidemiologi utilizzano per misurare la diffusione di un virus nella popolazione, e finisce nel mirino dei social. Pungente l'ironia di Gene Gnocchi: «Gallera non si ferma più: una pera più una mela fa due aranc».

 

 

Gallera: «Per infettare me bisogna trovare due persone infette». Sono bastate queste poche parole sull'indice Rt a 0,50 in Lombardia per scatenare la bufera social su Giulio Gallera, che ieri dopo tanto tempo era tornato a commentare in diretta i dati dei contagi nella regione più colpita dal covid19 in Italia. Gallera è 'inciampato' nella spiegazione del concetto di RT o R0 che, secondo l'Iss, in Lombardia è sceso a 0,51, un livello buono per evitare nuovi contagi, visto che un RT uguale a 1 significa che 1 persona infetta riesce a infettarne un'altra sola e un RT uguale a 2 significa che una persona ne può infettare 2.

«Non è così semplice trovare due persone infette che infettino me», dice Gallera durante la diretta, semplificando forse un po' troppo il concetto scientifico di Rt a 0,5 e provocando le ironie di molti. Sui social si sono scatenati in tantissimi contro Gallera, dallo spettacolo alla politica.
 

«Io mi chiedo cosa può essere successo, perché sia andato tutto così male», scrive Luca Bizzarri, forse il primo a condividere lo spezzone della diretta, che diventa subito virale insieme all'hashtag #Gallera, ancora primo tra le tendenze in Italia. «Gallera non si ferma più: Una pera più una mela fa due arance», scrive Gene Gnocchi. E a seguire moltissimi altri, e il video è diventato virale.

 
 

 
 
 

Giulio Gallera era precedentemente tornato sull'argomento - che aveva affrontato nella diretta Fb di ieri - anche con un video su Instagram. «Capisco benissimo che ci siano blog fatti da pseudo giornalisti in cerca di visibilità ed anche eurodeputati in crisi di notorietà che fino a pochi mesi fa erano al centro del dibattito politico e che oggi sono un pò nell'oscurità, ma anche in questo caso - afferma l'assessore nel video - hanno commesso un grande errore e hanno preso una grande toppa. Ho cercato di semplificare il concetto dell'Rt e dell'R0, cioè degli indici di contagiosità». «Il mio compito da assessore alla Sanità - conclude Gallera - è quello di tradurre in modo semplice a tutti i cittadini come si sta diffondendo il virus, quali sono gli strumenti che servono per evitare che questo si diffonda e la sua velocità».

Il Codacons ha annunciato un esposto alla Procura delle Repubblica e ha chiesto le dimissioni dell'assessore lombardo alla Salute, Giulio Gallera, che, durante la conferenza stampa quotidiana, ha commesso un errore sulle potenzialità di contagio da Sars-Cov-2 e sull'indice Rt. «È inammissibile l'incompetenza di un pubblico dipendente sulle potenzialità di contagio Rt» ha scandito il Codacons. In particolare, durante la conferenza stampa quotidiana, l'Assessore lombardo alla Salute, nello spiegare l'indice di trasmissibilità del virus, ha affermato che «l'indice di trasmissibilità a 0,51 cosa vuol dire? Che per infettare me bisogna trovare due persone allo stesso momento infette e non è così semplice trovare due persone allo stesso momento infette per infettare me». In verità, ricorda il Codacons, «l'indice di trasmissibilità Rt indica il numero medio delle infezioni prodotte da ciascun soggetto positivo durante il lasso temporale della fase contagiosa del virus».

Ovvero, ricorda ancora l'associazione dei consumatori, «se Rt è 4 vuol dire che ciascun positivo contagia in media 4 individui, e se è sotto lo 0 non è certo che un soggetto infetto possa contagiare un'altra persona. La diminuzione dell'indice di trasmissibilità è provocato soprattutto dalle misure di distanziamento sociale e dall'uso dei dispositivi di protezione individuale, come ad esempio le mascherine. Il discorso non vale al contrario, poiché se Rt è inferiore a 1 basterà sempre un solo individuo infetto per continuare a contagiare altri soggetti sani, al contrario di quando detto da Gallera». Quindi, il Presidente del Codacons Marco Donzelli ha ritenuto «affermazioni gravi ed intollerabili quelle da parte di un Assessore alla Sanità. Per tali ragioni -ha annunciato- il Codacons presenta esposto alla procura, chiede le dimissioni immediate per incompetenza e farà istanza di commissariamento della Regione al Prefetto».

Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 09:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA