Luci d'artista a Salerno, in fumo
dieci milioni se salta la kermesse

Mercoledì 11 Ottobre 2017 di Ernesto Pappalardo
Ma quanto può costare all’economia della provincia di Salerno «saltare» l’edizione 2017 di “Luci d’artista”? La semplice ipotesi – al momento – ha già provocato le prime disdette in termini di prenotazioni (fonte Federalberghi) nella rete dell’ospitalità. Lo scorso anno gli stessi operatori alberghieri (ed extra-alberghieri), nonché gli addetti della filiera bar/ristoranti/rosticcerie/ street food nella sola area del capoluogo individuarono - come cifra di riferimento - un giro di affari quantificabile in circa 10 milioni di euro. Nelle zone limitrofe della provincia il movimento complessivo aggiuntivo è stato valutato intorno a 4-5 milioni. Luci d’artista ha messo in moto un flusso di entrate pari a circa 15 milioni di euro. La provenienza dei calcoli - anche se si tratta di importi desunti e non statisticamente accertati - induce a ritenere che si tratti di numeri approssimati per difetto e non per eccesso. È presumibile che - in considerazione dell’andamento della stagione estiva fortemente caratterizzata da un trend in salita (con incrementi delle camere vendute in alcune località superiori al 10 per cento) - i numeri sopra esposti nel corso dell’edizione 2017-2018 della manifestazione (in caso di regolare svolgimento) siano destinati (a meno di clamorose criticità meteorologiche) a crescere.  Ultimo aggiornamento: 08:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA