Il metodo Mizoguchi: ecco il mini workout per tenersi in forma in soli 3 minuti

Martedì 28 Dicembre 2021 di Maria Serena Patriarca
Il metodo Mizoguchi per il 2022: ecco il mini workout per tenersi in forma in soli 3 minuti

Quante volte ci nascondiamo dietro la scusa di non avere tempo per tenerci in forma? Per tutti coloro che hanno le giornate troppo piene per passare qualche ora in palestra arriva in aiuto una nuova formula di allenamento super veloce, che si può fare anche a casa nei ritagli di tempo. Stiamo parlando del Metodo Mizoguchi, ideato dalla guru giapponese del Body Fit Yoko Mizoguchi, che rivoluziona il concetto di fitness lanciando la sfida di soli 3 minuti al giorno per avere un corpo perfetto, o quasi.

Dieta post-abbuffata, come depurarsi e tornare in forma dopo il Natale: i consigli dell'esperto

Natale, la dieta lampo prima delle abbuffate: come arrivare preparati al cenone

Che anche pochi minuti dedicati alla forma fisica quotidianamente possano giovare alla salute, sia fisica sia mentale (specialmente nel contesto critico dell’ansia e della sedentarietà incrementate dalla pandemia) lo ha sancito anche una ricerca scientifica promossa dal Wellbeing and Exercise Lab della Iowa State University.

Yoko dalla danza al body fit

In perfetta sintonia con il trend del momento, Yoko (nota come Hako sui social network), icona per i top manager e le modelle che in tutto il mondo seguono il suo Metodo, nasce in realtà come ballerina di danza classica, e oggi in Giappone è insegnante di body fit nonché autrice di bestseller, impegnatissima fra corsi online, seminari,  conferenze worldwide e programmi tv. Il Italia la sua “challenge” è arrivata attraverso il libro Il Metodo Mizoguchi, edito da Vallardi, per la gioia di chi vuole ritagliarsi anche solo pochi minuti al giorno da dedicare al proprio fisico. L’ideatrice Yoko è partita dall’assunto che molte volte allenamenti troppo duri e diete ferree non garantiscono i risultati attesi, tutt’altro. La tensione muscolare, vera nemica della nostra silhouette, ci porta talvolta a fare sequenze snervanti di movimenti non adatti al nostro fisico, con il risultato dannoso di ridurre la funzionalità delle articolazioni, incrementare il gonfiore dell’addome anche per via dello stress e generare nervosismo e insonnia. Ecco perché è nata l’esigenza di creare un metodo facile e veloce che fondesse lo studio della fisiologia e dell’anatomia con le conoscenze e la pratica della danza classica, ma anche dello yoga e del pilates. Tutto mirato non solo ad avere un corpo tonico, ma anche ad incrementare la corretta funzionalità degli organi interni.

 

Gli esercizi

Cinque gli esercizi, mirati a sbloccare le articolazioni e ripristinare una postura corretta, in soli 3 minuti al giorno; l’interessante è praticarli con costanza: ogni singolo esercizio dura meno di 30 secondi, libera le articolazioni del bacino e delle anche e  consente al corpo di rimodellarsi e riacquisire flessibilità. Un programma da seguire quotidianamente, utile anche per accelerare il metabolismo, riallineare il corpo e promuovere l’elasticità muscolare, migliorare la capacità respiratoria, rafforzare il sistema immunitario e favorire una migliore qualità del sonno; di recuperare forza muscolare e rafforzare il sistema immunitario. Il primo esercizio, che si può fare anche seduti su una sedia, è quello di “camminare con i glutei”. Nel secondo si lavora sul busto, con la rotazione delle spalle, che si può fare anche in piedi. Nel terzo si vanno a ruotare le scapole, distesi a terra oppure in posizione eretta. Il quarto esercizio stimola i glutei, e si fa con l’ausilio di una pallina.  Nel quinto si allungano i muscoli delle caviglie.

Ricordate sempre di aprire bene il petto quando svolgete gli esercizi, perché respirando pienamente si ossigeneranno al meglio i tessuti, e persino la pelle, nel tempo, conquisterà maggiore luminosità. Come spiega Rosina Oddo, psicologa e psicoterapeuta, questo metodo di fitness, anche se superveloce, può dare giovamento sul piano psicoemotivo: «Pochi minuti dedicati a noi stessi non sono mai inutili; possiamo aumentare la consapevolezza, e far emergere quei bisogni che determinano la nostra reale identità. Circoscrivere il tempo presente e concentrarlo su quello che si sta facendo in quel preciso momento produce un benessere interiore. È un modo di staccare la spina, anche solo per un breve intervallo, dalle attività quotidiane e delimitare uno spazio e un tempo tutto per noi, dando nuova linfa alla fantasia e liberando la testa dai pensieri ricorrenti».

Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre, 15:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA