CORONAVIRUS

Coronavirus, venti vip ricantano «Ma la notte no» in chiave antivirus: il video spopola in Rete

Giovedì 2 Aprile 2020 di Gennaro Morra
I protagonisti del video #IoRestoACasaMo
L’idea è partita da Maurizio Casagrande, che ha chiamato a raccolta altri 19 amici e insieme, con la collaborazione di quattro musicisti, hanno cantato una versione rivista e corretta del vecchio successo di Renzo Arbore. E così Ma la notte no, sigla del fortunato programma Rai degli anni 80 Quelli della notte, ideato e condotto dallo showman pugliese-napoletano, nella versione degli Maurizio Casagrande & friends è diventato #IoRestoACasaMo ed è accompagnato da un divertente video che negli ultimi giorni sta spopolando sul web e sui social network.

A introdurre il brano è lo stesso Arbore, che ha pubblicato il videoclip sui suoi canali social e sul sito web RenzoArboreChannel.tv: «Un sorriso da Napoli oggi, mentre io sto a Roma, me lo ha regalato il mio amico, Maurizio Casagrande, che insieme a venti amici ha elaborato una marachella straordinaria: una versione molto singolare di Ma la notte no, una canzone scritta con Claudio Martone, la mia canzoncina, in versione antivirus – dice l’autore in apertura della clip –. Naturalmente è per rallegrare e per incitare i napoletani a stare a casa. È scritta veramente con grande grazia, gusto, invenzione, creatività come solo Maurizio Casagrande sa fare quando vuole essere napoletano creativo, come sono anche i suoi compagni. Grazie a tutti e buon divertimento».
 
 LEGGI ANCHE Coronavirus, Clementino e il rap con la madre: il «Corona freestyle» spopola

Il video è realizzato con il format del collage di riquadri, ormai consolidato in tempo di blocco per contenere la diffusione del coronavirus, dove compaiono i vari protagonisti ripresi a casa loro. E i nomi di tutti gli artisti che hanno preso parte all’iniziativa appaiono nei frame finali, rigorosamente in ordine alfabetico: Luca Abete, Paolo Belli, Massimo Boldi, Paolo Conticini, Raul Cremona, Tiziana De Giacomo, Ella Goldmann, Nino Frassica, Massimiliano Gallo, Carmen Giannattasio, Pino Insegno, Simona Izzo, Angelo Pintus, Shalana Santana, Antonio “Stash” Fiordispino, gli attori del collettivo The Jackal (Fabio Balsamo, Gianluca Fru e Ciro Priello) e Ricky Tognazzi. Inoltre, hanno contribuito alla realizzazione del brano i musicisti: Fabrizio Buongiorno (basso), Giancarlo Ippolito (batteria), Lorenzo Maffia (tastiere) e Pippo Seno (chitarra).

 LEGGI ANCHE Cantanapoli ai tempi del coronavirus: ecco i brani e i videoclip nati col Covid-19
 
Pubblicato martedì da Maurizio Casagrande e da Renzo Arbore il giorno dopo, il videoclip è già stato visualizzato mezzo milione di volte, decretando il successo di una canzone che racconta in maniera ironica com’è cambiata la quotidianità delle persone da quando è esplosa anche in Italia l’epidemia di Covid-19. E la speranza è di tornare presto a quella routine che un tempo annoiava e di cui oggi si sente una terribile mancanza. © RIPRODUZIONE RISERVATA