Ligue 1: Lione, Tolosa e Amiens
al Consiglio di Stato contro lo stop

Mercoledì 3 Giugno 2020
«È l'ultima giornata della stagione». Così alcuni media francesi presentano il match giudiziario che si 'giocherà' davanti al Consiglio di Stato francese, al quale si sono rivolti Lione, Amiens e Tolosa contro la decisione di sospendere definitivamente il campionato. I tre club hanno ottenuto la procedura d'urgenza e si presenteranno davanti ai giudici alle ore 14 di domani, 4 giugno. A seguito della decisione delle autorità calcistiche, il Lione ha visto sfumare la possibilità di giocare in Europa, perché era settimo in classifica al momento dello stop, mentre Amiens e Tolosa, agli ultimi due posti, sono state retrocessi in Ligue 2. Le tre società hanno così deciso di far sentire la loro voce «in ogni sede giudiziaria» e, dopo che il tribunale Amministrativo di Parigi ha respinto il ricorso, l'ultima carta è rimasta quella del Consiglio di Stato. Intanto il presidente del Lione, rivale della Juve in Champions, Jean-Michel Aulas, continua a sostenere la necessità di riprendere il campionato, ma la partita decisiva si gioca domani.  Ultimo aggiornamento: 15:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA