Dazn e Timvision, come vedere le partite in streaming del prossimo campionato di serie A

Mercoledì 23 Giugno 2021 di Salvatore Riggio
Dazn e Timvision, come vedere le partite in streaming del prossimo campionato di serie A

Mentre lo scontro per i diritti televisivi è ancora in atto, sono in tanti a farsi domande sugli aspetti tecnici per poter seguire le partite di Serie A trasmesse in streaming. Innanzitutto, l’accordo di distribuzione in esclusiva siglato tra Tim e Dazn rende disponibile su Timvision il catalogo sportivo live e on demand del colosso inglese per i prossimi tre anni, comprese tutte le partite di A e B. Ma ecco una sorta di manuale per seguire le gare in streaming.

La connessione

In primis, è preferibile una connessione da rete fissa broadband/ultrabroadband. Per la fruizione in alta definizione (Full Hd) sono necessari almeno 7 Mbps. La connessione Adsl assicura tale velocità alla maggior parte dei clienti. Ma la soluzione ideale per alte prestazioni è il Wi-Fi 360 Serie A Tim, una connessione ultrabroadband fino a 1 Gbps con modem e Wi-Fi certificato dai tecnici Tim. Invece, il Timvision Box è l’altro elemento importante per la fruizione delle partite.

Insigne: «Parlerò con il Napoli dopo l'Europeo, ma non è vero che Immobile fa il ds per portarmi alla Lazio»

Il Timvision Box

Il suo compito? Quello di ottimizzare la gestione della connettività per la visione dei contenuti e ne stabilizza la continuità (il cosiddetto buffering). Il decoder sarà incluso nell’offerta Calcio di Tim. Il set top box funziona anche su connettività fissa di altri operatori e può essere connesso alla rete mobile 4G e 5G.

La rete

La rete Tim è organizzata su 32 Pop (Point of Presence) nazionali che raccolgono il traffico in altrettante città italiane e le loro aree geografiche vicine. Detto questo, Tim riceverà i flussi video da Dazn come già li riceve oggi. Però, invece di trasportarli in modalità Ott utilizzerà la propria Cdn o la sua piattaforma di Multicast Abr (Adaptive Bit Rate). Quest’ultima è pensata proprio per la distribuzione di eventi live massivi.

 

 

Uefa risponde alle accuse tingendo il logo di arcobaleno: «Simbolo dei nostri valori fondamentali»

Il multicast

Il Multicast permette di inviare lo stesso segnale video a clienti diversi che ne facciano richiesta, evitando la trasmissione su tutta la rete di flussi video duplicati per ottimizzare il live streaming. La distribuzione è «ad albero», con la duplicazione dei flussi che avviene il più vicino possibile al cliente che ne fa richiesta (tipicamente l’ultimo nodo della rete di accesso).

Diritti TV, Sky all'attacco

Ultimo aggiornamento: 21:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA