Napoli femminile, rialzarsi e ripartire
ordina Domenichetti: «Empoli nel mirino»

Lunedì 24 Gennaio 2022 di Diego Scarpitti
Emma Errico

Le mani nei capelli. Immagine potente ed eloquente quella di Emma Errico e della svedese Sejde Abrahamsson. Sfuma la possibilità di un altro risultato utile, svanisce l’assalto finale alla Roma, seconda forza del campionato. Il bunker azzurro resiste, tiene fino al 79’, poi viene perforato dalla norvegese Emilie Bosshard Haavi, artefice della prima rete in maglia giallorossa. 

 

«E’ stata una buona gara, in continuità con quella di Milano», commenta Giulia Domenichetti. «Sarebbe stato perfetto artigliare un punto. Ci siamo andate vicino», spiega l’anconetana classe 1984. Rialzarsi e ripartire. «Per noi ogni partita è una finale», afferma Domenichetti, che registra segnali positivi. «Va dato merito alle ragazze per le energie che stanno profondendo in campo». Allo stadio Giuseppe Piccolo è mancato soltanto il gol. «Dobbiamo provare a giocarcela contro chiunque», rivendica il tecnico del Napoli femminile in coppia con Roberto Castorina.

Capitan Paola Di Marino e compagne non intendono mollare. Prosegue la corsa sulle toscane. «Nel mirino l’Empoli, che dista quattro punti da noi», conclude Giulia Domenichetti. Prossima sfida in programma domenica 6 febbraio (ore 12.30) contro la Fiorentina delle ex Valentina Giacinti, Federica Russo, Sabrina Tasselli, Federica Cafferata, Sarah Huchet. Trasferta che si annuncia impegnativa, dopo il pareggio (2-2) delle ragazze di Patrizia Panico contro la Juventus.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA