Nunzia De Girolamo assolta a Benevento:
«Ha vinto la giustizia, ma ho perso 7 anni»

Giovedì 10 Dicembre 2020
Nunzia De Girolamo

«Il fatto non sussiste». È stata assolta con formula piena l'ex ministra Nunzia De Girolamo nel processo sulla gestione dell'Asl a Benevento. Con lei assoluzione anche per gli altri imputati. Sette in tutto le persone scagionate dalla sentenza di primo grado del tribunale di Benevento. Con De Girolamo erano coinvolti anche Luigi Barone (attuale presidente del consorzio Asi di Benevento), Giacomo Papa, Felice Pisapia, Gelsomino Ventucci e Arnaldo Falato. Il collegio giudicante è stato presieduto da Daniela Fallarino.

Le accuse che erano state mosse, a vario titolo, riguardavano «associazione a delinquere, concussione, tentata concussione, abuso d’ufficio, tentato abuso d’ufficio». Per la De Girolamo il pubblico ministero Assunta Tillo aveva formulato una richiesta di pena di 8 anni e 3 mesi. 

Video

«Oggi ha vinto la giustizia,  io ho solo perso 7 anni di serenità. Mi sono dimessa da ministro, pur non essendo indagata, per difendere la mia dignità. L'ho fatto sempre nel processo e non dal processo. Oggi le tre donne del Collegio mi restituiscono fiducia e voglia di continuare a combattere per le cose giuste», è stato il primo commento a caldo dell'ex ministra. 

«Io non ho mai avuto paura della magistratura, ma della cattiveria che mi ha circondato in questi anni», ha aggiunto.

Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre, 07:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA