Napoli Est, un altro cantiere in via Repubbliche Marinare: sos per traffico e parcheggi

Venerdì 15 Ottobre 2021 di Alessandro Bottone
Napoli Est, un altro cantiere in via Repubbliche Marinare: sos per traffico e parcheggi

Il cantiere per abbattere il cavalcavia lungo via delle Repubbliche Marinare prende forma. Occorreranno almeno quattro mesi per portare a termine gli interventi di smantellamento del “mostro” di cemento e ferro, così come specificato nel dispositivo di traffico che impone, tra varie misure, anche il limite di velocità di trenta chilometri orari e il divieto di sosta permanente. Intanto l'amministrazione comunale accelera sugli interventi di manutenzione straordinaria che riguarderanno un altro tratto della medesima strada di Napoli Est, ovvero quello compreso tra via Galileo Ferraris e via Volpicella. Siamo al confine tra i quartieri Barra e San Giovanni a Teduccio.

Con due milioni e 302mila euro di fondi del Piano Strategico della Città Metropolitana di Napoli si lavorerà sugli oltre 665 metri di strada le cui carreggiate presentao numerosi avvallamenti e gravi dissesti, in particolare in prossimità dei chiusini. Come evidenziato nel progetto, ora messo a gara da Palazzo San Giacomo, «da tempo non vengono eseguiti interventi di manutenzione». Innanzitutto si interverrà sui marciapiedi per i quali si prevede la rimozione dei paletti esistenti, la messa in sicurezza di cordoli e chiusini, la realizzazione di scivoli e di percorsi tattili a favore di persone con disabilità. Successivamente si procede al rifacimento dell’intera pavimentazione e, in ultimo, al posizionamento nuovi paletti parapedonali.

Sulle carreggiate si demolisce la pavimentazione esistente fino alla fondazione, si provvede a ricostruire lo strato di base e di collegamento in conglomerato bituminoso. Il passo successivo, quindi, è il rifacimento del tappetino superficiale. Attualmente la carreggiata presenta «evidenti profondi dissesti»: la circostanza porta i tecnici a ipotizzare «che gli strati più inferiori non siano in un buono stato di conservazione». Altresì, per garantire decoro e sicurezza l'appalto comprende la pulizia e l'espurgo del sistema di raccolta delle acque piovane e il rifacimento della segnaletica orizzontale. Per assicurare vita lunga e visibilità sia di giorno che di notte, le strisce longitudinali, così come scritte e zebrature, saranno realizzate in vernice rifrangente bianca con aggiunta di microsfere di vetro che riflettono ai fari dei veicoli. Si punta alla massima qualità anche per gli attraversamenti pedonali.

Il bando di gara del Comune di Napoli per affidare i lavori a una impresa scadrà a fine ottobre. Dopo poche settimane per i doverosi passaggi burocratici il cantiere per riqualificare il tratto strada potrebbe essere aperto a dicembre o subito dopo le festività natalizie. Per realizzare tutti gli interventi occorreranno centottanta giorni, ovvero sei mesi. Dunque, è molto probabile che, nel corso dei primi mesi del 2022, un lungo tratto di via delle Repubbliche Marinare sia interessato da due cantieri contemporaneamente: quello, appunto, per riqualificare marciapiedi e carreggiata del tratto iniziale (sul lato di Gianturco) e quello subito dopo per abbattere il cavalcavia.

Nei prossimi mesi sarà necessario lavorare per evitare ingorghi in una strada di particolare importanza per la viabilità dell’intera città: questa arteria è attraversata ogni giorno da migliaia di veicoli, anche mezzi pesanti, che raggiungono il centro città e la zona orientale e quella vesuviana. Un problema non secondario riguarda, inoltre, la disponibilità di spazi destinati al parcheggio dei veicoli dei residenti e dei numerosi passanti che accedono ai numerosi esercizi commerciali. Circostanza che sta creando non poco disagio a chi abita a ridosso del cavalcavia da smantellare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA