Premio San Gennaro Day, omaggio a Enrico Caruso con un evento al Maschio Angioino

Lunedì 20 Settembre 2021
Premio San Gennaro Day, omaggio a Enrico Caruso con un evento al Maschio Angioino

Il terzo appuntamento della IX edizione del Premio San Gennaro Day omaggia il sommo tenore Enrico Caruso, nell’anno del centenario della scomparsa. Il Premio diretto da Gianni Simioli, prodotto da Jesce Sole, sostenuto sin dalla prima edizione dall’Assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Napoli e, quest’anno, anche dalla Regione Campania, la Scabec e dalla Camera di Commercio attraverso l’Azienda speciale S.I Impresa, annovera un prestigioso cartellone di eventi. Dopo l’arte con la mostra “Sotto il segno di San Gennaro/strategie dello sguardo” e le Lettere con la tavola rotonda “San Gennaro San Gennaro, la storia, gli oggetti della fede e la ‘religione delle cose’ del popolo napoletano”, ecco un evento interamente dedicato alla musica: “Enrico Caruso, un napoletano a New York”, seminario/concerto a cura del maestro Luigi Ottaiano, docente e coordinatore del Corso Triennale e biennale di Canto per la canzone napoletana, in collaborazione con l’Orchestra stabile della canzone napoletana del Conservatorio di musica ‘Nicola Sala’ di Benevento. Inoltre, il seminario/concerto ha ottenuto il patrocinio morale del Conservatorio stesso.

Video

In occasione del Centenario della morte del celebre tenore, il Premio San Gennaro day omaggia il miracolo della canzone classica napoletana, una delle poche capaci di travalicare i confini geografici e linguistici con la propria melodia. consacrato la tradizione della canzone classica partenopea a livello internazionale.

«Per noi è un evento importantissimo che si inserisce all’interno di un percorso più ampio che stiamo portando avanti con la Gennarelli Bideri – racconta il maestro Ottaiano - un lavoro sui lavori e spartiti di un periodo particolare della vita artistica del tenore, ovvero il periodo del 1911- 1912, gli anni dell’abbandono dell’amata Ada. Speriamo che il ricordo di Caruso, vada oltre il Centenario e anche dopo questo anno veda altrettanti momenti di attenzione e studio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA