Lina Cavalieri ed Enrico Caruso in scena il 21 a San Pietro a Majella

Martedì 19 Ottobre 2021 di Cristina Cennamo
Lina Cavalieri ed Enrico Caruso in scena il 21 a San Pietro a Majella

C’è anche teatro all’interno del convegno Caruso100 organizzato dal Conservatorio San Pietro a Majella dal 21 al 23 ottobre, secondo un progetto scientifico e artistico di Paolo Giovanni Maione.

Nella Sala Scarlatti del Conservatorio, giovedì 21 alle 19,30 ( ingresso gratuito con prenotazione a: eventi@sanpietroamajella.cloud) è in programma infatti «Caro Enrico», rappresentazione drammatica di Riccardo Canessa, da lui stesso curata per regia e luci, con la partecipazione straordinaria di Marilù Prati nel ruolo di Lina Cavalieri: «la donna più bella del mondo» che passata dal teatro leggero a quello lirico lavorò a lungo insieme a Enrico Caruso al Metropolitan di New York.

I due furono legati da sincera amicizia che traspare anche da una serie di lettere che, nella finzione scenica ispirata al libro Ridi Pagliaccio di Francesco Canessa, la Cavalieri rilegge più di vent’anni dopo la scomparsa di Enrico, nello scantinato della sua abitazione vicino Firenze, adattato a rifugio antiaereo, durante una incursione aerea alleata.

Video

La Cavalieri effettivamente morì tra le macerie della sua casa, colpita dalle bombe l’8 febbraio 1944. Marilù Prati ne interpreta il personaggio in attesa di riprendere la fortunata tournée – ha già superato le 250 recite – di «Le sorelle Materassi», pièce tratta dal romanzo di Palazzeschi, in cui recita insieme a Lucia Poli e Milena Vukotic.

Ultimo aggiornamento: 13:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA