Aliberti dopo il tentato suicidio:
«Continuerò a combattere»

di Nicola Sposato

  • 1
«Grazie di vero cuore a tutti… va tutto bene…io voglio ancora e solo dimostrare la mia innocenza, con lealtà, difendendomi nel processo». Cosi l’ex sindaco Pasquale Aliberti è ritornato a scrivere su Facebook dopo il suo tentativo di suicidio e il ricovero all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Circondato dai sui affetti più cari, dalla moglie, il consigliere regionale Monica Paolino, e dagli amici. Per Aliberti è in corso un lento cammino per ritrovare la serenità dopo l’ultima udienza del processo «Sarastra» e l’ennesimo scontro tra il suo avvocato Silverio Sica e il pubblico ministero Vincenzo Montemurro. Nel suo post Aliberti pensa a quanti, dopo la notizia del suo tentativo di «farla finita» gli hanno tributato attestati di stima. «È giusto – si legge - come mi avete scritto, continuare a combattere perchè la verità è figlia del tempo ed è giusto trovare la forza anche di aspettare i tempi della giustizia, per mia moglie, per i miei figli, per le persone che hanno sempre creduto nella mia assoluta innocenza». Ed ancora: «Chiedo scusa a chi ho provocato dolore, pianto, rabbia, tristezza…Nonostante tanta stanchezza, tanta fatica, ricordatemi con il sorriso di sempre». Tra i commenti al post e gli inviti ad andare avanti anche quello di Roberto Celano, neo consigliere provinciale di Forza Italia. La vicenda personale di Pasquale Aliberti si intreccia nel frattempo anche con la prossima campagna elettorale in città. È stata infatti rimandata alla prossima settimana la conferenza stampa, per annunciare la coalizione di fedelissimi alibertiani in corsa alle prossime amministrative. Una conferenza a cui doveva partecipare la moglie di Aliberti, Monica Paolino a testimonianza della presenza di Forza Italia accanto alle tre liste civiche. Forza Italia ci sarà e i contatti sono in corso. In serata un gruppo di ex consiglieri forzisti, secondo indiscrezioni, ha incontrato alcuni esponenti provinciali. Ancora incerto però il candidato sindaco. Alla coalizione potrebbe aggiungersi in seguito anche il Cotucit di Michele Raviotta. Sempre nel centrodestra è pronta la coalizione tra Lega e Fratelli D’Italia con tre liste civiche per Cristoforo Salvati sindaco. Dai cirielliani Mario Santocchio rilancia: «La città deve andare oltre per un grande riscatto nel segno della discontinuità». Nel centrosinistra il candidato sindaco del Pd, l’ingegnere Michele Russo, riceve l’appoggio del fratello, il professore universitario Gianpiero del gruppo «Sostiene Scafati». 
Sabato 23 Febbraio 2019, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 23-02-2019 16:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP