Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Medici del 118 di Oliveto Citra
dirottati su altre sedi: è protesta

Giovedì 5 Maggio 2022 di Margherita Siani
Medici del 118 di Oliveto Citra dirottati su altre sedi: è protesta

I medici del 118 di Oliveto Citra rimangano nella loro sede e non siano dirottati presso altre strutture o si mette a rischio il territorio e l’emergenza. Lo chiede la Cisl Fp in una nota inviata alla Direzione generale dell’Asl e ai vertici del San Francesco d’Assisi.

Per esigenze di personale, infatti, gli operatori che sono presso la sede dell’ospedale vengono utilizzati per sopperire alle esigenze di Eboli e di Buccino, lasciando sguarnito il presidio olivetano. Da qui la protesta e la richiesta del sindacato.

“La postazione del 118 serve tutto il territorio di pertinenza per garantire la rete dell'emergenza cardiologica e la rete dell'emergenza psichiatrica – scrivono il segretario Alfonso Della Porta con il coordinatore di area Lorenzo Conte - Una postazione decretata dalla Regione, non è una postazione aggiuntiva, ma diversamente dalle altre è una sede istituzionalizzata dalla stessa Giunta Regionale, individuata a garanzia dell’efficacia ed efficienza del sistema dell’emergenza/urgenza in un particolare territorio disagiato, nell’ambito dei tempi minimi previsti a tutela dei cittadini e di tutta la comunità di riferimento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA