Luci d'Artista a Salerno,
ok prefettura al piano sicurezza

Mercoledì 1 Dicembre 2021 di Petronilla Carillo
Luci d'Artista a Salerno, ok prefettura al piano sicurezza

«L’evento Luci d’artista non è mai stato messo in dubbio ma è stato esaminato con grande attenzione il piano sicurezza dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica perché siamo in una fase delicata: bisogna avere maggiori le garanzie possibili per garantire condizioni di sicurezza». Così il prefetto di Salerno, Francesco Russo, al termine della seduta durante la quale sono stati esaminati tutti i correttivi posti dalla Kls Studio al piano secondo, anche, le prescrizioni fatte giovedì scorso dallo stesso Comitato. Sarebbero dunque state apportate delle migliorie grazie, spiega ancora il prefetto, «ad un lavoro comune delle Istituzioni». Si è fatto squadra: Asl e vigili del fuoco hanno verificato le condizioni tecniche e posto ulteriori aggiusti. In pratica, entro venerdì, ci sono ancora dei punti da limare. Dal Comune fanno sapere, però, che il tutto si chiuderà nella mattinata di oggi. Sarebbero dunque anche presentate le previsioni sui flussi di visitatori nel piano ed indicate le limitazioni all’arrivo dei bus. In bilico, al momento, la predisposizione delle navette per quanti intendano giungere in centro dopo aver parcheggiato in periferia. Insomma, alcuni dettagli andrebbero ancora rivisti. Ma, come rassicurano tutti, si tratta di dettagli.

Uno dei nodi difficili da sciogliere è il rispetto dell’uso della mascherina in strada e questo perchè l’uso del dispositivo di protezione è personale, di qui l’appello del prefetto ai cittadini; «siate attenti, ciascuno di noi è il miglior controllore di stesso». Di qui anche l’appello di tutte le Istituzioni ad essere attenti anche a non fare assembramenti. Saranno proprio gli assembramenti il nodo cruciale della manifestazione. Per questo motivo, nelle zone dove si prevedono i maggiori flussi di visitatori, ci saranno controlli intensificati e, in via Mercanti, il rafforzamento sarà dato dal conta persone e dalla presenza di personale pronto a chiudere i varchi laddove si ravvisano troppe presenze. Nel piano, difatti, sono indicati anche i numeri degli addetti alla vigilanza. Numeri al momento tenuti riservati. Del resto, in caso di problemi, si potranno sempre apportare dei correttivi, evento in corso. 

Video



Che qualcosa non stesse andando come doveva era apparso evidente già all’inizio del mese di ottobre quando, nonostante gli operai del Comune stessero già procedendo con il montaggio delle installazioni, in prefettura non era ancora stato presentato alcun piano. Il primo piano è giunto sulla scrivania del prefetto soltanto mercoledì scorso, a pochissimi giorni dall’evento inaugurale che poi, ovviamente, è stato spostato dopo una serie di prescrizioni poste proprio dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Accensione slittata ufficialmente senza un perché da parte de Comune che ha persino negato l’esistenza di alcuni problemi con il piano sicurezza. Di certo, a favore dell’amministrazione ha giocato il maltempo e l’allerta arancione che ha rappresentato un’ottima motivazione per far saltare l’evento. Al di là di tutto, comunque, nulla è mai stato messo in programma sulla festa che ha tradizionalmente accompagnato tutte le edizioni di Luci d’artista con tanto di discorso del sindaco, del governatore De Luca e di una madrina d’eccezione. Unica certezza, delle ultime ore, è che il concertone del 31 non si farà anche se, a detta degli esperti, piazza della Libertà, se opportunamente controllata, avrebbe potuto ospitare in totale sicurezza almeno ventimila persone. Sarà dunque una manifestazione sotto tono e anche le installazioni montate più poche rispetto agli anni precedenti, così da poter tenere sotto controllo i flussi di persone.

Ultimo aggiornamento: 07:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA