Truffa da 110mila euro all'anziano disabile,
due fratelli di Sarno finiscono nei guai

Domenica 5 Luglio 2020 di Nicola Sorrentino

Rischiano il processo con l’accusa di circonvenzione di persone incapaci. Due fratelli, di 31 e 27 anni, di Sarno, sono indagati dalla Procura di Nocera Inferiore perchè avrebbero raggirato una persona anziana di Pagani, con disabilità. Nello specifico, in circa sei anni, sarebbero riusciti ad ottenere circa 110mila euro, palesandogli più volte difficoltà economiche e problemi giudiziari a loro carico. Solo in un secondo momento, invece, avrebbero fatto credere alla vittima di avere problemi di natura giudiziaria, chiedendo ulteriori somme di denaro da dover consegnare ad un avvocato. I soldi sarebbero stati prelevati di volta in volta dal conto corrente postale dell’uomo, che lo aveva registrato presso un ufficio postale, a Nocera Inferiore, nel quartiere di Cicalesi. Le cose si interruppero quando poi un parente della vittima presentò denuncia ai carabinieri, spiegando cosa stesse accadendo. I due fratelli avrebbero abusato della «deficienza psichica» dell’anziano per convincerlo a sborsare denaro. La denuncia all’autorità giudiziaria fu fatta il 18 giugno del 2018. 

Ultimo aggiornamento: 10:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA