Napoli Pizza Village, weekend conclusivo guardando al futuro

di Emanuela Sorrentino

0
  • 2
«Vogliamo promuovere il format della manifestazione e l’immagine di Napoli fuori dai confini campani – dichiarano Alessandro Marinacci e Claudio Sebillo, founders di Oramata Grandi Eventi - perciò porteremo il Napoli Pizza Village ed i suoi attori, aziende, partner e pizzaioli, all’estero per avviare un percorso di ulteriore crescita». A un giorno dalla conclusione di questa edizione del Napoli Pizza Village (domani, domenica 22 settembre sul lungomare Caracciolo), i promotori guardano al futuro con un progetto di internazionalizzazione che piace anche ai vari partner, commerciali e non, che accompagnano l’evento.

Si inizia da New York, per il Columbus Day il 5 e 6 ottobre prossimo, mentre per il 2020 si strizza l’occhio a Dubai. Proprio in questo weekend finale del Napoli Pizza Village sul lungomare partenopeo arriverà una delegazione araba per capire a fondo il valore ed il potenziale di questo evento che celebra la cultura e la tradizione della pizza. Poi si potrebbe persino immaginare una tappa in Giappone, a Tokio, tra il 2020 ed i primi mesi del 2021, ma senza abbandonare l’appuntamento napoletano che tornerà a giugno.

Intanto i partner che accompagnano l’evento sono entusiasti di questa nona edizione. Virginio e Lorenzo Suraci, titolari della radio nazionale RTL 102.5, si dicono soddisfatti di quanto realizzato con gli organizzatori negli ultimi quattro anni di collaborazione e preparano l’adesione al prossimo anno.

Mulino Caputo, title sponsor del Pizza Village, è il primo a credere nell’internazionalizzazione tanto da aver creato il gemellaggio con gli States che avrà come partner del ponte immaginario tra le due città la United Airline, mentre Rossopomodoro e Trenitalia sono pronti a proseguire al fianco della società organizzatrice della kermesse, Oramata Grandi Eventi, anche per il futuro. Stessa tendenza giunge dalle aziende Ferrarelle, Coca-Cola, Nastro Azzurro, Ciao pomodori e Carta Wow, partner di lungo corso del NPV.

Soddisfazioni giungono anche dalle nuove partnership. L’azienda Ferrari, che con le sue bollicine ha accompagnato tutti i convegni del NPVd’Essai nell’area battezzata Terrazza Ferrari, ha espresso per voce del suo titolare Marcello Lunelli apprezzamenti all’evento ed alla città che lasciano immaginare un percorso comune certo per la decima edizione di giugno 2020. La Latteria Sorrentina con il suo fiordilatte, ha dimostrato il trend vincente del prodotto nella realizzazione delle pizze. New entry, ma con un riscontro esaltante da parte del pubblico, l’azienda Ferrarini che con il suo prosciutto cotto ha stimolato la creatività dei pizzaioli che hanno inserito la pizza al prosciutto nel menù dell’evento.

Nei giorn scorsi la premiazione del contest Trenitalia: sono bastati solo 20 secondi e 76 centesimi al pizzaiolo napoletano Giuseppe Cravetti, della pizzeria Fermento, per realizzare la pizza margherita e vincere, anche quest’anno, il contest Pizza più veloce indetto da Trenitalia al Napoli Pizza Village. 

Si conferma dunque pizzaiolo più veloce, per il secondo anno consecutivo, Giuseppe Cravetti che ha superato Silvio Zingarella, pizzeria Nanà (24”,19) e Luigi Petrone, pizzeria Vesuvio (26”,18). Premiato sul palco del Napoli Pizza Village da Serafino Lo Piano, responsabile vendite Alta Velocità e Media & Lunga Percorrenza di Trenitalia, al vincitore è andata la maglia del giocatore del Napoli calcio, Dries Mertens e due biglietti dello stadio San Paolo per assistere a due partite casalinghe del Napoli in campionato.

Intanto in questo weekend sul palco della manifestazione, in collaborazione con RTL 102.5, si esibiranno ancora grandi artisti di fama nazionale. Stasera, sabato, toccherà al vincitore di X Factor 2018, Anastasio. 

Domani domenica sarà Mahmood, vincitore di Sanremo2019, il primo ospite della serata con un’esibizione trasmessa in diretta in radiovisione su RTL 102,5. Il brano Soldi, con cui è arrivato secondo all’Eurovision Song Contest è la canzone italiana più ascoltata di sempre su Spotify superando 100 milioni di stream, mentre il relativo video ha oltrepassato le 100 milioni di visualizzazioni su YouTube. 

Altra star della serata finale del più grande happening d’Italia sarà Fred De Palma che, col singolo hit dell’estate “Una volta ancora”, ha conquistato la vetta delle classifiche, il doppio disco di platino e oltre 48 milioni di visualizzazioni su YouTube. Completano la serata musicale sul palco - a cura di Gianni Simioli - Coco, i trapper Peppe Soks, Samurai Jay, Mr Hyde con ospite Gianluca Capozzi e Blair, prodotti dall’agenzia Jesce Sole.
Sabato 21 Settembre 2019, 15:16 - Ultimo aggiornamento: 21-09-2019 17:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP