Gli 80 anni di Giuseppe La Mura
100 medaglie e la leggenda Abbagnale

Lunedì 28 Settembre 2020 di Gianluca Agata
Giuseppe La Mura
Gli amici e i famigliari gli hanno regalato il libro "80 anni di follia. E ancora una gran voglia di vivere" di Vittorino Andreoli il quale, dopo aver svelato il volto della follia, ripercorre anche le tappe di una vita attraversata da numerose sfide e scommesse, non senza qualche amarezza. Un libro che probabilmente si addice al guru del canottaggio moderno: Giuseppe La Mura. Un uomo che da Mosca 1980 ha sempre portato almeno un equipaggio a partecipare ai Giochi Olimpici. Un tecnico che ha inventato il "metodo La Mura" ed ha riportato l'Italia del canottaggio in cima al mondo. 

Nato a Pompei il 28 settembre del 1940, sposato con Caterina e padre di Carmine Robert (azzurro a Barcellona 1992 e ad Atlanta 1996) e Rodolfo Armando. Laureato nel 1966 presso l’Ateneo “Federico II” di Napoli in Medicina e Chirurgia. Da canottiere è stato Campione d’Italia nel 1962. Allenatore dal 1972 al 1992 del Circolo Nautico Stabia e scopritore e allenatore dei Fratelli Abbagnale: Giuseppe, Carmine e Agostino. Sotto la sua guida il Circolo Nautico di Castellammare di Stabia ha vinto oltre 50 titoli di Campione d’Italia e 21 medaglie dei tre gradi (16 oro - 2 argento - 3 bronzo) in competizioni mondiali e continentali tra cui tre Titoli di Campione Olimpico. Dal 1993 al 2004 Direttore Tecnico della Federazione Italiana Canottaggio.

Durante la sua direzione tecnica, a livello assoluto, il canottaggio italiano ha conquistato 100 medaglie (36 oro – 27 argento – 37 bronzo) tra Giochi Olimpici, competizioni mondiali e continentali. Dal dicembre 2012 al dicembre 2016 è tornato a ricoprire, con la presidenza Giuseppe Abbagnale, nuovamente il ruolo di Direttore Tecnico della Federazione Italiana Canottaggio continuando a vincere 2 medaglie di bronzo ai Giochi di Rio 2016 e 14 medaglie ai mondiali assoluti (5 oro – 4 argento – 5 bronzo). Dal 2017 ricopre il ruolo di Direttore del Settore Formazione e Consulente per l'Alto Livello. Tanti Auguri e lunga vita dott. La Mura!! © RIPRODUZIONE RISERVATA