«La città ideale», a Castel dell'Ovo ultimo incontro dedicato ai ragazzi tra etica, cultura e turismo

Mercoledì 27 Aprile 2022
«La città ideale», a Castel dell'Ovo ultimo incontro dedicato ai ragazzi tra etica, cultura e turismo

Venerdì 29 aprile 2022, alle ore 9.30, nella sala biblioteca della S.N. di storia patria in Castelnuovo (Maschio Angioino), si terrà l’evento conclusivo del terzo dei cinque percorsi dedicati a «La città ideale…vista dai ragazzi» avente a tema «Etica… Cultura e Turismo». Promosso dall’ A.P.S. Euforika Napoli e realizzato insieme con la Fondazione Aniello Raucci onlus, l’evento è, patrocinato dall’ufficio scolastico regionale direzione generale della Campania, dalla regione Campania, dal comune di Napoli e da Slow Food condotta di Napoli.

Protagonisti della mattinata saranno gli alunni delle classi V Q dell’Iis Alfonso Casanova, IV A dell’It Della Porta–Porzio, V A dell’Ita Giustino Fortunato, IV D, E, I. dell’Iiss Antonio Serra, accompagnati dai loro tutor professoressa Marina Melchionna, professoressa Mariarosaria Polcari, professore Giovanni D’Agostino e professoressa Federica Geraci. Questi, insieme con i dirigenti scolastici dottoressa Palmira Masillo, dottoressa Alessandra Guida, dottoressa Fiorella Colombai e dottoressa Alessandra Formisano, incontreranno Ettore Acerra direttore dell’ufficio scolastico regionale, la Dottoressa Maria Filippone vicesindaco e assessora alla scuola del comune di Napoli, la Dottoressa Teresa Armato assessora al turismo del comune di Napoli, la Dottoressa Chiara Marciano assessora alle politiche giovanili del comune di Napoli, il Direttore Luigi Carbone presidente della commissione cultura, turismo e attività produttive del comune di Napoli, la Dottoressa Armida Filippelli assessora alla formazione della regione campania, il Direttore Nino Daniele filosofo e scrittore e la Dottoressa Yvonne Carbonaro scrittrice e saggista. Conduce l’incontro la giornalista Federica Flocco.

Agli studenti è stato chiesto di sviluppare proposte su come vorrebbero vedere la loro «Città ideale», elaborando progetti per migliorare il turismo culturale partenopeo. È nata così l’idea del museo moderno dell’antica cucina napoletana che dovrebbe essere ospitato negli spazi di Castel dell’Ovo. Lavorando insieme con gli esperti dell’Aps Euforika Napoli e con i tutor docenti, i ragazzi, ciascuno con la competenza del proprio indirizzo scolastico, hanno pensato ad un luogo dove sia i turisti che i cittadini possano immergersi nella storia, consultare ricette, assaggiare specialità culinarie, un luogo dove le emozioni siano non solo visive, come nei normali musei, ma anche gustative e olfattive.

Dopo la presentazione del progetto è previsto che gli studenti pongano delle domande e presentino delle istanze alle figure istituzionali invitate, al fine di migliorare il futuro della città. Il progetto «La Città Ideale... vista dai Ragazzi» è articolato in cinque percorsi, due dei quali già realizzati. Il primo, quello su «Etica … e Legalità», è stato portato a termine nel 2011/2012, il secondo «Etica… Istruzione, Beni Comuni e Ambiente», definito nel 2018/2019. Il terzo percorso «Etica… Cultura e Turismo», è stato realizzato nel corso di quest’anno scolastico (2021/22), mentre gli ultimi due, «Etica… Welfare, Sport e Tempo libero» e «Etica… Mobilità, Progresso e Sviluppo», saranno realizzati in un futuro prossimo.

Ogni percorso ha le medesime caratteristiche; si sviluppa, infatti, in una serie di incontri preliminari prevedendo, poi un evento finale, dedicato al tema individuato, a cui partecipano le figure istituzionali di riferimento in relazione all’argomento trattato. Dal confronto con queste, dalle domande poste, dalle idee sviluppate, dalle proposte fatte, Euforika ha deciso di far nascere una collana di libri dedicata alla «Città ideale… vista dai ragazzi», alcuni già pubblicati, altri da pubblicare, ed editi dalla casa editrice La bottega delle parole.

Non rimane che dire «grazie» al gruppo di sognatori dell’Aps Euforika e al suo presidente Luigi Franco Zoena per aver permesso, e continuare a permettere in futuro, ai ragazzi di diventare ideatori e parte predominante nella costruzione della città ideale. Oggi semplice progetto oltre che libro, domani luogo in cui vivere in pieno, nella bellezza di una nuova Napoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA