Gevi Napoli, fatale black out finale:
a Ferrara domina, ma poi si spegne

Mercoledì 16 Dicembre 2020 di Stefano Prestisimone

La Gevi viene fulminata nel finale da Ferrara e non fa cinque su cinque. Incredibile la sconfitta in terra emiliana, quando a 5' dal termine, con la partita sul 48-62 e gli azzurri a dominare, pareva davvero chiusa. Ma un pizzico di rilassamento e un paio di canestri da tre di Panni hanno improvvisamente riacceso la gara.

Ma ormai gli azzurrii ne  erano in pratica usciti e con un 25-7 finale, Ferrara ha steso la Gevi vincendo per 73-69. Due punti pesanti persi in trasferta e mea culpa per il team di Sacripanti. Lombardi il migliore per la Gevii con 19 punti, 4 schiacciate e altre giocate spettacolari. Giornata nerissima per Parks, che ha chiuso con 4 punti, anche condizionato dai falli. Assente Mayo, in panchina solo per sostenere i compagni. E assenza pesante anche per Ferrara che era senza Peric, per una botta al costato subita nell'ultima gara. Partita equilibratissima fin dall'inizio, con Ferrara avantiu 9-7, prima del 12-14 per gli azzurri grazie a Marini e Zerini.

I padroni di casa tornano su con Baldassarre e Panni per il 21-16 ma Napoli rientra e chiude a -1 il primo quarto sul 24-23. Secondo quarto sulla stessa falsariga, la Gevi tocca il +4 (26-30) con Iannuzzi e Monaldi, poi nuovo controbreak (31-30) e naso avanti dei partenopei al 20' sul 38-39.Terzo quarto con il break degli ospiti, che stringono le maglie difensive e vanno sul 41-49. Poi un lungo periodo con punteggio fermo e tanti errori da ambedue le parti, mentre Parks commette il quarto fallo. Al 30' è 46-51. Ultimo quarto con il 46-55 per Napoli grazie a palla recuperata e contropiede di Uglietti, poi la schiacciatona di Lombardi per il 46-57. Sempre lui infila anche la tripla del 48-60 e poi la schiacciata per il 48-62 a 5' dalla fine. La partita pare finita in anticipo ma poi si spegne la luce e arriva le beffa negli ultimi giri di lancetta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA