Costiera sorrentina, i volontari ripuliscono le spiagge: recuperati quintali di rifiuti

Giovedì 20 Gennaio 2022 di Massimiliano D'Esposito
Costiera sorrentina, i volontari ripuliscono le spiagge: recuperati quintali di rifiuti

Cittadini, studenti e volontari insieme per ripulire le spiagge di due delle quattro città della Costiera dove sventola la Bandiera Blu. Ieri mattina appuntamento tra Marina della Lobra e San Montano, a Massa Lubrense. L’operazione è stata organizzata dall’Area marina protetta di Punta Campanella ed ha visto la partecipazione dei volontari del Project Mare, di studenti del Sant’Anna Institute di Sorrento e di cittadini di Massa Lubrense che hanno risposto all’appello del Parco marino. 

La bonifica si è resa necessaria a causa delle mareggiate di questo inverno che hanno portato a terra molti rifiuti. Quasi tre quintali quelli raccolti ed avviati allo smaltimento. Plastica, tanto polistirolo, bottiglie di vetro, corde e secchi. Trasportati dal mare, ma anche frutto dell’inciviltà. Raccolto anche un galleggiante con sopra una madrepora, un organismo marino. Una chiaro segnale di quanto la plastica sia invasiva e pericolosa per gli ecosistemi e di quanto sia assolutamente necessario ridurla ed evitare che finisca in mare. 

Il team ha lavorato per diverse ore, raccogliendo e differenziando quando possibile. Insieme, volontari di tre continenti: cittadini di Massa Lubrense, con la presenza del presidente del Parco marino, Lucio Cacace, i giovani volontari del Project Mare provenienti da Europa e Nord Africa ed alcuni studenti americani del Sant’Anna Institute di Sorrento. Al termine dell’attività 30 grandi buste di rifiuti sono state consegnate a Terra delle Sirene per lo smaltimento. 

Video

«È incredibile la mole di materiali che abbiamo raccolto, la gran parte portati dalle recenti mareggiate ma, purtroppo, in alcuni casi lasciati incivili – sottolinea Cacace – Le nostre spiagge, così come il nostro mare e il nostro litorale sono beni della collettività. Ogni cittadino deve vigilare affinché tutto sia mantenuto al meglio. Oggi, oltre ai volontari del Project Mare, abbiamo registrato la presenza di alcuni ragazzi del posto che ringrazio in maniera particolare. Continueremo con la nostra azione di sensibilizzazione ed altri interventi di bonifica».

Volontari in azione anche a Sorrento dove, tra sabato e lunedì, si è proceduto a ripulire gli arenili dai rifiuti depositati dall’ultima mareggiata. «Purtroppo come sempre c’era tanta plastica – sottolinea il presidente del Consiglio comunale, Luigi Di Prisco - È essenziale rimuovere questi rifiuti affinché la mareggiata successiva non li riporti in mare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA