Napoli, il nuovo corso rossoverde:
«Noi siamo il Circolo Posillipo»

Lunedì 27 Settembre 2021 di Diego Scarpitti
Di Martire-Parisio-Rivieccio

Il pronome di prima persona plurale indica il gioco di squadra. Un richiamo alla condivisione del cammino e alla comunanza di valori e programmi. Inizia il nuovo corso rossoverde: «Noi siamo il Posillipo». Identità, appartenenza, futuro, a ribadire con forza una storia gloriosa destinata a proseguire nel tempo. Filippo Parisio è il successore di Vincenzo Semeraro, il 35esimo presidente del rinomato sodalizio napoletano.

«Avevo chiesto ai soci di votarmi, se ritenevano il sottoscritto, insieme ai due vicepresidenti Renato Rivieccio (amministrativo) e Fulvio Di Martire (sportivo), in grado di cambiare e migliorare il Circolo Nautico Posillipo. Penso che il risultato sia eloquente. Non c’è alcun dubbio sulla volontà della famiglia sociale di impostare una nuova rotta. Quello che abbiamo promesso, noi lo manterremo», assicura convinto Parisio. Scarto notevole tra i due contendenti (302 a 229). Tredici i consiglieri, di cui nove eletti nella lista del neopresidente: Filippo Smaldone, Diana Negri, Giuseppe Mango, Luigi Massimo Esposito, Enrico Deuringer, Mario Percuoco, Luigi Saggiomo, Rodolfo Vastola, Gennaro Fiorillo, Carmine Cuciniello, Leonardo Criscuolo Gaito, Luciana Ferone, Ferruccio Guercia. 

Speriamo di ritornare ad essere il Posillipo di una volta e continuare a sfornare campioni. Posillipo casa dello sport e vera palestra di vita», dichiara orgoglioso il 71enne consulente finanziario. Punto di riferimento importante per Napoli. «I ragazzi vanno seguiti dal punto di vista educativo e sportivo. Oggi sono a rischio e riteniamo che per loro il Circolo possa essere la casa naturale, dove poter essere a riparo dalle intemperie della vita», conclude fiducioso Parisio.

Sabato 2 ottobre incomincia il campionato di serie A con il derby Rari Nantes Salerno-Posillipo alla piscina Simone Vitale. «Il Posillipo riparte più forte di prima, con una squadra ben attrezzata, altro che voler retrocedere in A2», commenta Luigi Massimo Esposito, che dovrebbe essere indicato consigliere al nuoto e alla pallanuoto, quarto nelle preferenze, riportando un buon successo personale.

 

Ultimo aggiornamento: 20:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA