CORONAVIRUS

Chef Locatelli controcorrente: «Riaprire i ristoranti in base al numero dei vaccinati»

Mercoledì 14 Aprile 2021
Chef Locatelli controcorrente: «Riaprire i ristoranti in base al numero dei vaccinati»

«In Italia è importante riaprire la sera, anche in vista della stagione estiva ed è inoltre importante arrivare ad avere dei buoni numeri di vaccinati». Lo dice Giorgio Locatelli, commentando la notizia della possibile riapertura serale e negli spazi all'aperto dei ristoranti. «Qui a Londra - aggiunge lo chef, che nella capitale inglese gestisce la Locanda Locatelli - abbiamo riaperto anche per cena lunedì scorso, soltanto all'esterno, e la cosa sta funzionando molto bene. Abbiamo subito riempito i 40 posti della terrazza del ristorante». «È il segno che i vaccini funzionano - sottolinea il conduttore di Masterchef - e che la ripresa è legata all'immunità. È un messaggio chiaro anche per chi è contrario alla vaccinazioneattualmente nel Regno Unito abbiamo 40 milioni di vaccinati e dal 17 maggio potremo riaprire, sempre con il dovuto distanziamento, i locali anche all'interno». 

Riaperture ristoranti anche a cena, Andreoni frena: «Meglio aspettare l'estate»

«Me lo auguro, per un settore in grande sofferenza, per la gente, per i miei colleghi». Gianfranco Vissani commenta positivamente l'ipotesi di riapertura, la sera e negli spazi esterni, dei ristoranti. «Siamo stanchi - aggiunge lo chef - se non si apre adesso, l'Italia chiude». «Sarebbe assurdo se queste sulla riapertura serale fossero soltanto voci - dice ancora Vissani - anche di fronte alla decisione di aprire lo Stadio Olimpico per gli Europei di calcio, consentendo l'ingresso a 17mila persone (circa il 20-25 per cento della capienza). Tuttavia se ne parlano, vuol dire che si può finalmente riaprire». «Ad ogni modo - conclude - se si riparte, bisognerà pensare alle tasse e agli affitti congelati che non potranno essere richiesti subito, perché la ripresa dell'attività comporta ancora un grande impegno economico: in questo momento, oltre a riaprire, servono soprattutto i sostegni». 

 

Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 08:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA