Napoli, Petagna fa impazzire il web:
«E Insigne nella casetta in Canada»

Lunedì 10 Gennaio 2022 di Delia Paciello
Napoli, Petagna fa impazzire il web: «E Insigne nella casetta in Canada»

La prima gara del 2022 al Maradona si è conclusa con una vittoria dei padroni di casa, voltando finalmente pagina rispetto all’andazzo del 2021. Una gara senza troppi batticuori per i napoletani, mai preoccupati dalle azioni dei blucerchiati. Piuttosto sussulti di gioia per i tentativi di gol fino a quella spettacolare rovesciata di Petagna che ha lasciato il popolo del web senza parole. O meglio non proprio senza parole, ma con tanti meme che ne esaltano il gesto atletico. «Ecco il nostro Bulldozer»; «Pronto per le figurine Panini», strillano i social. Mentre c’è chi coglie l’aspetto ironico del momento: «Tutti a lamentarsi del rigore non fischiato che neanche i compagni di squadra credevano che Petagnone potesse aver segnato così». E in effetti, ironia della sorte, quel gesto di così alto livello che ha segnato il match è passato quasi inosservato in campo in un momento di proteste. 

E così anche Andrea si è preso la sua rivincita contro qualche detrattore che non lo riteneva da Napoli, nonostante non avesse avuto poi così tanto spazio per dimostrare e tutto sommato i numeri per lui parlano chiaro: davvero nulla da lamentarsi per i tifosi.

 

Anche la difesa ha tenuto bene. Gli avversari non hanno destato preoccupazioni, ma c’è stata anche la bravura del reparto arretrato: da Juan Jesus insieme a Rramhani che riescono a tener duro nonostante l’assenza di Koulibaly, e poi la gioia di rivedere Ghoulam in campo. «Due partite consecutive di Faouzi valgono quattro anni di Hysaj e Mario Rui», commenta qualcuno. Ci sono insomma elementi che fanno ben sperare, e soprattutto in fase di copertura l'algerino è stato fondamentale. Lontano purtroppo dai ricordi di un tempo in fase di spinta, ma per molti sta semplicemente rientrando piano per paura strafare e farsi male di nuovo secondo un piano studiato per il suo recupero. Intanto già vederlo giocare così per tutta la partita dopo il lunghissimo fermo è una gran bella notizia.

E mentre in panchina scalpitava il giovane e talentuoso Costanzo, Spalletti ha subito presentato al pubblico del Maradona Tuanzebe regalandogli 10 minuti in campo: «Ma ha fatto solo un allenamento col gruppo, non è rischioso buttarlo nella mischia con un solo gol di vantaggio e la Samp che cerca di raggiungerci?», aveva dubitato qualcuno. Ma stavolta nessun pericolo, e nonostante non sia arrivato il raddoppio azzurro, a differenza di altre gare gli avversari non sono riusciti ad avvicinarsi minacciosamente alla porta di Ospina, quasi completamente a riposo. E i commenti sulla new entry sono di speranza: «Sembrava avere la flemma dei campioni… o dei pipponi. Speriamo la prima», si legge per le piazze virtuali. Ma la riposta la scopriremo solo vivendo. 

 

Intanto un successo che mette il buon umore fra le fila di Spalletti, anche fra i malpensanti che dubitano dell’infortunio di Insigne proprio al 24’, il numero della sua maglia. «Pronto per la casetta piccolina in Canada, con tanti pesciolini e tanti fiori di lillà?», è l’ironia del web.

Meno male che in questa prima fredda domenica di Serie A di gennaio i napoletani hanno potuto gustare una saporita genovese. «E ora aspettiamo una bella fiorentina», si scherza sui social. Tocca ancora al Napoli, giovedì in Coppa Italia. Sperando di recuperare qualche forza fresca, covid permettendo.

Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 08:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA