Giorgetti e l'ex Lapenna protagonisti
in gara 1: Anzio-Acquachiara 15-8

Martedì 15 Giugno 2021 di Diego Scarpitti
Anzio Waterpolis

Partenza sprint dei napoletani nel primo periodo, poi emerge la classe dei laziali. I ragazzi di Mauro Occhiello hanno provato a mettere in difficoltà la capolista del girone Centro ma non sono bastate la tripletta di capitan Vincenzo Tozzi (servito da Ivano Occhiello e imbeccato da Daniele De Gregorio) e la doppietta del centroboa Stefano Mauro.

Battezzano nel migliore dei modi il nuovo Stadio del Nuoto di Anzio i pallanuotisti di Roberto Tofani, imponendosi nella semifinale playoff gara 1 con un largo 15-8 (2-4, 5-1, 4-1, 4-2). In evidenza l’ex attaccante della Canottieri Napoli, Alex Giorgetti, autore di un poker pesante. «Partita che aspettavamo da tempo, sempre rimandata, per cui all'inizio c'è stata un po’ di fatica ma poi il divario tecnico è uscito a metà gara. Volevamo imporre il nostro gioco e l'abbiamo fatto. Siamo consapevoli del nostro obiettivo e quindi andiamo avanti con la mentalità di vincere tutte le partite con cattiveria e cazzima», avverte l’argento a Londra 2012 e Collare d’oro al merito sportivo.

Subiscono troppe ripartenze gli acquachiarini, che non sfruttano a dovere le superiorità numeriche (soltanto 4/10). «L’Aktis Acquachiara ha giocato bene, sapevamo si trattasse di una squadra preparata, che ha fatto una buona partita tattica e di intensità in avvio, poi è emerso il nostro valore nel resto dell’incontro. Siamo superiori, inutile negarlo. Ci prepariamo per venerdì 18 giugno e andiamo avanti per l’obiettivo più importante», conclude il centroboa ex di turno e capitano dell’Anzio Waterpolis, Federico Lapenna, artefice di una doppietta. Alla Scandone gara 2 (ore 18.30). 

 

Ultimo aggiornamento: 16 Giugno, 05:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA