Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mercato nero della benzina: anziano vendeva diesel a prezzi ribassati

Giovedì 19 Maggio 2022 di Marta Ferraro
Mercato nero della benzina: anziano vendeva diesel a prezzi ribassati

La Guardia nazionale repubblicana ha individuato un uomo di 72 anni che vendeva diesel, a Penafiel, Portogallo, a un prezzo di gran lunga inferiore a quello corrente. La polizia ha sequestrato 150 litri di carburante.

In un comunicato, la GNR ha riferito che, «nell'ambito di un'azione di polizia, i militari della Guardia hanno scoperto che due uomini stavano facendo rifornimento a un veicolo, utilizzando una pompa, trasferendo il carburante che era nelle taniche». I militari hanno appurato che si trattava di una vendita di carburante a prezzi di gran lunga inferiori a quelli praticati sul mercato, «ciò ha fatto sospettare che il carburante avesse una dubbia origine», riferisce JN.

Da diversi mesi il settantenne, residente a Ramalde, si recava nella parrocchia Penafidel di Canelas per visitare parenti e amici, e approfittando del viaggio vendeva gasolio a prezzi scontatissimi. Tuttavia, è stato arrestato dalla GNR di Termas de São Vicente, che indagava su di lui da circa sei mesi, dopo che il piano era stato denunciato dalla popolazione locale.

Al momento del fermo, l'uomo aveva con sé 150 litri di gasolio nel bagagliaio e nei sedili posteriori dell'auto, che vendeva a 1,30 euro al litro. I fatti sono stati trasmessi alla Corte Giudiziaria di Penafiel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA